rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico / corso marrucino 76

Gioventù in azione: ultimi giorni per partecipare al progetto “Identità in movimento”

Giovedì 6 febbraio il progetto ideato e realizzato dall’associazione CISC Abruzzo e patrocinato dal Comune di Chieti sarà presentato nella sala consiliare

Si chiama “Identità in movimento” il progetto finanziato nell’ambito del programma europeo Youth in Action (Gioventù in Azione), ideato e realizzato dall’associazione CISC Abruzzo e patrocinato dal Comune di Chieti. Domani, giovedì 6 febbraio, alle 19, verrà presentato nella  Sala consiliare del Comune di Chieti (Corso Marrucino 76).

“Le attività– spiega Annalisa Di Matteo, presidente CISC Abruzzo  - sono rivolte a giovani di età compresa fra i 13 e i 30 anni, autoctoni e immigrati, al fine di favorire l’integrazione, lo scambio, il superamento di pregiudizi e prevenire comportamenti discriminatori”.

Il percorso progettuale, che si concluderà  nell’autunno 2014,  consisterà in workshop tematici sulla peer-education, inerenti il tema dell’intercultura; attività aperte come una tavola rotonda sul rapporto fra giovani, identità culturale e media digitali, un Infoday e una festa interculturale finale; laboratori nelle scuole secondarie superiori di Chieti e presso l’università accompagnati da una mostra fotografica finale dei lavori realizzati.

“Il progetto – aggiunge la referente Stefania D’Annunzio- si basa sulla metodologia della peer-education, dove i ragazzi possono assumere il ruolo di protagonisti: da destinatari e fruitori a ideatori, realizzatori, valutatori delle proprie iniziative”.

 L’adesione è aperta ancora per qualche giorno. Al termine di “Identità in movimento” i partecipanti otterranno una certificazione Youthpass valida in tutta Europa.

“L’amministrazione comunale – sottolinea il delegato alle Politiche Giovanili, Stefano Rispoli– ha inteso patrocinare tale iniziativa, volta a favorire il dialogo interculturale e a creare opportunità di conoscenza e di scambio attraverso l’utilizzo di tecnologie quali l’immagine fotografica digitale e i social media, in un’ottica di educazione  all’interculturalità e all’inclusività”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioventù in azione: ultimi giorni per partecipare al progetto “Identità in movimento”

ChietiToday è in caricamento