Gara di solidarietà per Lorenzo, il calciatore malato di leucemia

Tutta Lanciano si è mobilitata per raccogliere i 450mila euro necessari al 20enne cresciuto nelle giovanili della Virtus di curarsi negli Stati Uniti. La famiglia ha attivato un conto su cui versare le donazioni e un sito Internet che racconta l'odissea del ragazzo

Lorenzo Costantini

Lorenzo Costantini ha 20 anni, è una promessa del calcio formata nelle giovanili della Virtus Lanciano e da un anno sta giocando la sua partita più dura.

A giugno 2013, infatti, dopo un infortunio, gli viene diagnosticata la leucemia linfoblastica acuta di tipo B Common Philadelphia positivo. Una diagnosi durissima da accettare, tanto più perché Lorenzo, quel giorno, era in ospedale per sottoporsi ad un intervento al crociato.

Da allora, circondato dall’affetto della famiglia e degli amici, il giovane calciatore lancianese ha iniziato una battaglia con uno dei mali più aggressivi e recidivi, che sembra non volersi arrendere. Negli ultimi 12 mesi Lorenzo si è sottoposto a tutte le cure possibili, arrivando fino al reparto di Ematologia del Sant'Orsola di Bologna, dove è stato sottoposto al trapianto di midollo donato dalla sorella. Ma nulla è riuscito, ancora, a sconfiggere la malattia. La voglia di tornare a tirare calci al pallone, però, è molto più forte di un male invisibile. 

E oggi rimane una sola speranza, per cui la famiglia Costantini chiede l’aiuto di chiunque abbia a cuore i sogni di un ragazzo di 20 anni che vuole tornare in campo con la maglia rossonera: il metodo Car, una cura sperimentale in un centro specializzato di Philadelphia, alla università of Pennsylvania. Ma per dare questa possibilità a Lorenzo servono 600mila dollari, circa 450mila euro, da trovare entro tre settimane.

“È una corsa contro il tempo – invoca la famiglia – e Lorenzo ha bisogno dell’aiuto di tutti per avere una possibilità”. All’appello per il calciatore hanno già aderito tantissimi concittadini e in molti, da fuori, si stanno mobilitando per dare una nuova speranza di vita.

Su Facebook è stato creato un gruppo che racchiude tutte le iniziative organizzate per aiutare Lorenzo, caratterizzate dall’hashtag #lorenzofacciungoal, e da poche ore è online il sito Internet dedicato alla sua storia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiunque volesse fare un’offerta per consentire a Lorenzo Costantini di curarsi negli Stati Uniti può effettuare un bonifico con l’Iban IT34F0103077751000000319078, intestato a “Lorenzo facci un goal”, Banca Monte dei Paschi di Siena, o andare in una delle filiali dell’istituto di credito. I lancianesi possono rivolgersi direttamente al papà di Lorenzo, Pasqualino Costantini, titolare dell’autofficina in viale Cappucini 1. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro nuovi corsi di laurea all’università “d’Annunzio”

  • Muore a 15 anni dopo lo schianto con lo scooter: terribile lutto a San Giovanni Teatino

  • Referti falsi via WhatsApp dopo gli esami: nei guai una ginecologa della Asl di Chieti

  • Coronavirus: ci sono altri 39 positivi, la maggior parte sono migranti ospitati in Abruzzo

  • Ladri in gioielleria a Megalò, scatta l'allarme e perdono parte dei preziosi lungo i corridoi

  • Tre dipendenti sono positivi al Coronavirus, locale di Fossacesia Marina chiuso per la sanificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento