menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Va a chiedere un prestito al cugino, ma fa razzia di pulcini dal pollaio: denunciato

Il giovane, scoperto dalla videosorveglianza, si era scusato, pregando di non essere denunciato, ma i carabinieri avevano già effettuato il sopralluogo

Il suo buon cuore gli ha giocato un brutto scherzo e chissà che, la prossima volta, non decida di essere meno generoso, per evitare di venire derubato. Protagonista di una storia che ha dell'incredibile è il titolare di un'azienda agricola di Casalincontrada. 

Un giorno, dall'uomo si presenta un lontano cugino, un 30enne che ha avuto qualche problema con la giustizia, ragione per cui non riesce a trovare un impiego fisso, ma deve arrangiarsi con lavoretti saltuari. Il giovane chiede al parente un prestito di 50 euro: una somma esigua, che l'altro gli consegna con generosità senza alcun problema. 

Passano due giorni e, nel corso del lavoro, l'imprenditore agricolo si accorge che il pollaio è vuoto: c'è solo un'anatra, mentre sono spariti 35 pulcini. La scomparsa lo sorprende, ma vuole vederci chiaro, così va subito a controllare le immagini della videosorveglianza. Quello che vede lo lascia senza parole: ad aver svuotato il pollaio è proprio il cugino a cui pochi giorni prima ha concesso l'aiuto economico. 

Le telecamere lo hanno immortalato mentre, dopo averlo salutato, entra nel pollaio, vi trascorre circa 10 minuti, per poi uscirne con due grossi cartoni sulle spalle. L'imprenditore affronta il giovane, che inizialmente nega, ma poi confessa di essere il ladro, chiedendo scusa e ottenendo in cambio la promessa di non denunciare il fatto. 

Tuttavia, i carabinieri di Casalincontrada avevano già effettuato il sopralluogo per il furto e acquisito il filmato delle telecamere. A quel punto, è scattata immediata la denuncia in stato di libertà per furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento