rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Cronaca

I ladri pentiti restituiscono la refurtiva alle società sportive: palloni e smart tv lasciati dietro un pilone del palazzetto di Colle dell'Ara

Nella notte fra domenica e lunedì, quasi tutto il bottino del colpo messo a segno sabato sera è stato riportato nei pressi dell'impianto sportivo

È, fortunatamente, una vicenda a lieto fine quella del furto subito nella serata di sabato dalle società sportive che si allenano nel palazzetto di Colle dell'Ara. Come raccontato ieri da Chieti Today, ignoti sono riusciti a introdursi nell'impianto scassinando una delle porte antincendio e riuscendo ad aprire il magazzino. 

Da lì avevano trafugato palloni, borse mediche e un televisore 55 pollici. Ma nella tarda mattinata di oggi, la sorpresa: una parte della refurtiva è stata trovata dietro uno dei piloni esterni del palazzetto. È l'Horizon Basket Abruzzo, la società più danneggiata dal furto, a raccontare l'incredibile vicenda. 

I ladri hanno tenuto un pallone nuovo di proprietà della società, due o tre del Chieti Basket e una borsa medica della Pallavolo Chieti. Tutto il resto, compresa la smart tv, sono stati riportati ai legittimi proprietari, presumibilmente nella notte fra ieri e oggi.

Il furto

Il colpo è stato messo a segno sabato sera, fra le 21.10, orario di chiusura del palazzetto dopo una partita, e mezzanotte, quando uno dei dirigenti della Horizon Basket si è recato nell'impianto. Rompendo una delle porte antincendio, i malviventi si sono introdotti nella struttura, andando a colpo sicuro alla ricerca del materiale sportivo. In particolare, hanno portato via tutti palloni della Horizon, la smart tv, sette palloni del Chieti Basket e tre della Pallavolo Chieti, oltre alla borsa medica.

Un danno non da poco per società sportive giovani, per cui si è immediatamente scatenata la solidarietà: radio Teate on air, infatti, venuta a conoscenza del furto, ha subito acquistato tre palloni nuovi per la squadra di basket. 

La testimonianza

A diffondere il racconto dell'accaduto tramite la testimonianza diretta di chi ha scoperto il furto è proprio l'Horizon Basket. Nel pomeriggio di sabato, la società teatina ha disputato un incontro in casa contro Nereto e, alle 21.10, il vice presidente Simone D'Alonzo ha chiuso il palazzetto di Colle dell'Ara. 

Qualche ora dopo, a mezzanotte e 20, lo stesso D'Alonzo è tornato nell'impianto per prendere alcune divise necessarie a una gara in programma la mattina successiva. Aperto il lucchetto della porta d'ingresso, si è accorto immediatamente che era stato sfondato l'ingresso dell'ufficio usato dal gestore. Così, temendo il peggio, è andando a controllare il magazzino delle società sportive e lì è arrivata l'amara sorpresa. 

La porta era stata sfondata, non c'erano più i palloni, le attrezzature contenute negli armadietti erano state gettate a terra. Nello stesso frangente, si è accorto di forti rumori provenire dall'altro lato del palazzetto, dove si trovano gli spogliatoi. Così, spaventato, ha deciso di uscire e allertare la polizia, arrivata nel giro di pochi minuti, pur restando nei paraggi, per verificare se i ladri fossero ancora in zona. 

Gli agenti hanno verificato che i malviventi erano entrati sfondando la porta antincendio. Proprio l'arrivo imprevisto del vice presidente dell'Horizon basket potrebbe aver fatto fallire il colpo, spingendo poi i ladri, pentiti, a restituire il bottino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ladri pentiti restituiscono la refurtiva alle società sportive: palloni e smart tv lasciati dietro un pilone del palazzetto di Colle dell'Ara

ChietiToday è in caricamento