menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forza Nuova: “Fermare lo sfruttamento minorile e l’accattonaggio sulle spiagge di Torino di sangro”

La denuncia: numerosi bambini costretti a vendere oggetti sotto un sole cocente, in special modo sul litorale delle Morge

Allarme sfruttamento minorile e accattonaggio sul litorale a Torino di Sangro. Lo denuncia il nucleo locale di Forza Nuova dopo due mesi di monitoraggio sulle spiagge del comune.

"In questi ultimi mesi - si legge nella nota di Forza Nuova - ci siamo resi conto del numero elevato di bambini che vengono costretti a vendere oggetti sulle spiagge del nostro comune sotto un sole cocente, in special modo sul litorale delle Morge.  Anche dopo l’avvenuto incontro delle settimane scorse tra il sindaco Priori, l’assessore De Grandis e la presidente di Confcommercio Chieti  Marisa Tiberio e la successiva conferenza stampa tenuta giorni dopo sulla questione venditori abusivi e accattonaggio, la situazione è rimasta la stessa.  

Come può un’amministrazione comunale come quella di Torino di Sangro sempre in prima linea su temi come accoglienza, solidarietà e legalità, permettere che nelle spiagge del buonismo e degli scambi culturali si verifichino situazioni cosi gravi come quella dello sfruttamento minorile?". 

Da qui la richiesta di un rapido e deciso intervento delle forze dell’ordine e del prefetto. "La situazione già precaria con la presenza di un numero sproporzionato di immigrati sul territorio comunale non è di aiuto, anzi facilita lo sfruttamento degli stessi immigrati in attività poco legali come accattonaggio e lavoro nero nei campi. Questa amministrazione - concludono - non può avere due pesi e due misure su situazioni gravissime come queste, non può parlare di accoglienza e poi avere sulle proprie spiagge bambini che vengono sfruttati, non è un comportamento normale. Forza Nuova continuerà a monitorare la situazione affinché le spiagge di Torino di Sangro tornino ad essere luogo di svago e di divertimento per tutti anche per quei bambini che oggi invece sono costretti al lavoro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento