menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Flash mob e biciclettate per dire no alle trivelle in Adriatico

Domenica 8 aprile diverse le manifestazioni organizzate in Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia

Gli ambientalisti non si perdono d’animo e continuano a lottare contro le trivelle nel mar Adriatico. 

Il Consiglio di Stato ha di recente respinto i ricorsi presentati da Regione Abruzzo, Regione Puglia e altri enti, contro ministero dell’Ambiente e la società Spectrum Geo Lfd che miravano a bloccare le ricerche di gas in un’area complessiva di 30.000 metri quadri tra l’Emilia ed il Gargano. Nei fatti un via libera alle attività di trivellazione.

Domenica 8 aprile si terranno otto flash-mob organizzati da associazioni in Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia. L'iniziativa è stata decisa "per dire no alla deriva petrolifera e ai progetti di prospezione con air gun" approvati dal ministero dell'Ambiente e in via di autorizzazione definitiva da parte del Ministero dello Sviluppo Economico. 

In Abruzzo gli eventi si terranno a Giulianova (ore 17.30, lungomare Zara) e Pescara, (ore 10.30 - Nave di Cascella - piazza I Maggio. 

Da Vasto, inoltre, con partenza dalle ore 9, ci sarà una biciclettata che partirà da Punta Penna e arriverà a Fossacesia (per mountain bike e persone con attrezzature adeguate).

Altre manifestazioni si terranno a Termoli, Rimini, Ancona, San Benedetto del Tronto e Bari.

In questi anni il ministero ha emanato 9 provvedimenti di Via favorevoli all'uso dell'air gun in Adriatico su 11 zone.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento