Lo fermano per un controllo e lui mente sul proprio nome: denunciato

Un 38enne residente a Chieti, pregiudicato, è finito nei guai per false attestazioni sulla sua identità. I Carabinieri di Pescara lo hanno fermato in via Tiburtina Valeria. L'uomo era sprovvisto di documenti

Un 38enne residente a Chieti, pregiudicato, è stato denunciato dai Carabinieri di Pescara per false attestazioni sulla propria identità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo, infatti, sottoposto a un controllo in via Tiburtina Valeria, era sprovvisto di documenti e ha fornito ai militari dell'Arma dichiarazioni mendaci circa il suo reale nome e cognome. Per tale ragione è finito nei guai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Schianto frontale nella notte: muore un giovane di 22 anni, ferita una donna [FOTO]

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

Torna su
ChietiToday è in caricamento