Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Lanciano

Da impiegato a vigile urbano: ex sindaco di Lanciano rinviato a giudizio

Filippo Paolini rinviato a giudizio per presunto falso e abuso d'ufficio: secondo la Procura avrebbe permesso a un dipendente comunale di entrare nel corpo di polizia municipale senza superare l'esame finale

 

L'ex sindaco di Lanciano Filippo Paolini è stato rinviato a giudizio dal gup Massimo Canosa per presunto falso e abuso d'ufficio in concorso con un dipendente comunale.

La vicenda riguarda un cambio di mansioni attribuito a un dipendente, L.D.C., passato dal III settore ambiente e territorio alla polizia municipale senza aver fatto il corso di preparazione nè superato l'esame finale.

Da ciò ne sarebbe scaturito un vantaggio patrimoniale con mansioni di categoria superiore contrattuale passato da C, per il quale era stato assunto, a B1. Il dipendente è stato invece prosciolto dal reato di abuso.

Paolini, che sarà processato il prossimo 3 dicembre, si dice "sereno e pronto a dimostrare la sua estraneità ai fatti dal momento che ho firmato la delibera dopo l'istruttoria fatta dai dirigenti di settore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da impiegato a vigile urbano: ex sindaco di Lanciano rinviato a giudizio

ChietiToday è in caricamento