Cronaca

Fisco: si intensificano i controlli, i dati del 2011

Dopo il 'blitz' alla sfilata di Carnevale a Francavilla, proseguono e migliorano le attività delle Fiamme Gialle teatine. Presentato il bilancio consuntivo 2011: 600 verifiche, 191 milioni di euro recuperati e ci si prepara ai prossimi controlli degli scontrini

I controlli a tappeto effettuati ieri (26 febbraio) dalla Guardia di Finanza in occasione della sfilata dei carri a Francavilla al mare, anticipati da quelli lungo il tratto di costa da Ortona a San Vito Chietino, hanno permesso di accertare irregolarità pari al 30 per cento. Le ispezioni dei circa 40 finanzieri in servizio, sotto un cielo inclemente, hanno riguardato scontrini, ricevute, lavoratori irregolari e marchi contraffatti.

“Ma non chiamiamoli blitz - precisa subito il comandante provinciale delle Fiamme Gialle di Chieti, il colonnello Paolo Damata - Sono controlli del territorio, anche perché non dobbiamo penalizzare solo una categoria, noi copriamo dal vu cumprà al lavoratore in nero”.  Questa mattina il colonnello assieme ai suoi colleghi ha presentato nella nuova sede del Comando, sempre in zona Tricalle, i risultati delle attività svolte durante il 2011.

Nell’ambito della lotta e del contrasto all’evasione fiscale, nell’anno appena concluso, la polizia finanziaria ha effettuato quasi 600 verifiche, recuperando 191 milioni di euro, scoprendo 24 milioni di euro di evasioni all’Iva e più di 38 milioni di ritenute d'acconto non versate. 54 persone sono state denunciate all'autorità giudiziaria, sono stati scoperti 55 evasori totali. Le attività della provincia di Chieti poi, hanno occupato 160 lavoratori irregolari, di cui 100 in nero. "Sulla base delle violazioni accertate - ha detto il colonnello D'Amata - abbiamo fatto chiudere 9 esercizi sul territorio, a fronte di 18 richieste. Sia chiaro che il nostro obiettivo non è certo quello di far chiudere le aziende, ma prevenire la concorrenza sleale". Proprio per questo a breve la Guardia di Finanza firmerà un protocollo che renderà più facile acquisire notizie in maniera informale, "dobbiamo combattere l'evasione, non ci interessano le fonti, purché siano vere" ha aggiunto.

La polizia finanziaria, nel corso del 2011, è riuscita a sequestrare beni mobili e immobili per un valore complessivo di oltre 2 milioni di euro di proprietà di due imprenditori frentani.

Per quanto concerne la tutela delle uscite, da sottolineare come il nucleo di Chieti, abbia constatato a carico di un ente locale l'applicazione illecita della normativa per l’accesso alle agenzie interinali per l'assunzione temporanea di lavoratori, determinando un aggravio per l'erario di oltre 14 milioni, mentre a carico di un Comune è stata evidenziata la mancata riscossione dei canoni enfiteutici per anni, cosa che ha determinato l'automatica prescrizione dei canoni dovuti per 1 mlione e 143 mila euro.

Non è mancato il lavoro anche sul fronte della tutela del mercato, col sequestro di oltre 1650 capi contraffatti, 21 mila prodotti come cosmetici, giocattoli, dichiarati non conformi alla normativa sulla sicurezza. 32 ancora, gli interventi legati alla lotta all'usura e al riciclaggio a Chieti e provincia. Le Fiamme Gialle hanno inoltre sequestrato in un anno più di 3 chili e mezzo tra hashish e marijuana e oltre sette chili tra eroina e cocaina. Tra gli ultimi interventi in materia di sequestro, per la tutela della sicurezza, lo scorso Natale i reparti del corpo hanno sequestrato oltre 5.200 articoli pirotecnici.

Per il 2012 è prevista un'intensificazione delle azioni, soprattutto quelle di contrasto all'evasione fiscale. "Le probabilità di essere individuati  sono centuplicate - avverte D'Amata - inoltre, stiamo lavorando anche sulla lotta ai falsi invalidi e non mancheranno quei controlli, già effettuati poco tempo fa, per smascherare il fenomeno degli affitti in nero. A supporto della lotta allo spaccio adesso abbiamo anche a disposizione, a Ortona, dei cani antidroga".

I blitz o checchessia della Finanza stile Courmayeur o Navigli, dopo quello del Carnevale a Francavilla, non finiscono dunque qui. D’Amata ha annunciato prossimamente controlli anche a Lanciano e Vasto.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fisco: si intensificano i controlli, i dati del 2011

ChietiToday è in caricamento