rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Ebola, la Asl attiva misure e percorsi per la gestione di eventuali casi

La Asl Lanciano Vasto Chieti ha definito un apposito protocollo con misure e percorsi assistenziali ma sottoliena: nessun allarmismo, in Italia tutti i casi sospetti sono infatti risultati negativi agli esami

La Direzione generale della Asl Lanciano Vasto Chieti sta attivando tutte le possibili misure necessarie e i percorsi assistenziali dedicati  alla gestione sul territorio provinciale di eventuali casi e contatti da malattia da Virus Ebola.

La patologia, è bene sottolinearlo, non è stata ancora diagnosticata in Italia: tutti i casi sospetti nel nostro Paese sono infatti risultati negativi agli esami.

Sulla base delle direttive ministeriali, l’Azienda ha definito un apposito protocollo con misure e percorsi assistenziali che fanno riferimento, in particolare, agli ospedali di Chieti e Vasto, dove sono presenti unità operative di Malattie infettive. Sono stati tra l’altro acquistati tutti i dispositivi necessari per la protezione individuale. Per lunedì 27 e martedì 28 ottobre prossimi la Asl ha organizzato corsi di formazione rivolti agli operatori sanitari.

"I cittadini - si legge in una nota della Asl - sono pertanto invitati a evitare qualunque forma di allarmismo e ad approfondire le informazioni presenti sui siti Internet della Asl (www.asl2abruzzo.it) e del Ministero della Salute (www.salute.gov.it), soprattutto per quanto riguarda i consigli per i viaggiatori in partenza o in arrivo dai Paesi affetti dall’epidemia di Ebola".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ebola, la Asl attiva misure e percorsi per la gestione di eventuali casi

ChietiToday è in caricamento