Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Duemila studenti sfilano contro le mafie nella giornata dell'impegno e della memoria

18 scuole coinvolte hanno animato il centro di Chieti con il corteo promosso da Libera, ogni anno, nel primo giorno di primavera

Duemila studenti di 18 scuole di Chieti e dei paesi limitrofi, associazioni ambientaliste e dei commercianti, liberi cittadini, rappresentanti delle istituzioni. Una marcia pacifica e coloratissima ha sfilato questa mattina (martedì 21 marzo) per la giornata della memoria e dell'impegno, indetta per il 22esimo anno dall'associazione Libera per ricordare tutte le vittime di mafia e celebrare la legalità. 

Come ogni anno, i ragazzi dei Comprensivi e degli istituti superiori teatini si sono preparati, in classe, parlando di legalità, ricostruendo le storie di quanto sono caduti sotto il fuoco della criminalità organizzata, diventati simbolo della lotta a tutte le mafie. E stamani, come ogni primo giorno di primavera, hanno voluto rendere omaggio a quei nomi diventati esempio di vita e di comportamento. 

La sfilata, animata da slogan e cartelloni colorati, è partita dopo le 9 dalla villa comunale, percorrendo viale IV novembre, piazza Trento e Trieste e corso Marrucino, fino ad arrivare poco prima delle 11 in piazza Valignani. Qui, intorno alla fontana, i ragazzi si sono alternati nello scandire i nomi delle vittime di mafia. Da Piersanti Mattarella, fratello dell'attuale presidente della Repubblica, a Peppino Impastato. 

Poi, spazio al resoconto di quanto appreso nel lavoro in classe, tutti uniti dallo stesso spirito di impegno per la legalità e ricordo di chi è caduto nell'azione di contrasto alle mafie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duemila studenti sfilano contro le mafie nella giornata dell'impegno e della memoria

ChietiToday è in caricamento