A fuoco la discarica di Cupello: due roghi nel giro di 24 ore: c'è la mano di un piromane?

Lunedì notte il rogo alla vasca di trattamento rifiuti, stamani all'alba le fiamme hanno ripreso a bruciare. E ora si fanno largo i sospetti

Due roghi scoppiati nel giro di 24 ore nella discarica di Valle Cena, a Cupello, stanno facendo nascere forti sospetti sull'origine delle fiamme. L'ipotesi è che ci sia una mano dietro il fuoco. Il primo incendio è scoppiato nella tarda serata di lunedì nella vasca della Cupello ambiente, dove un'area decisamente vasta è stata avvolta dal fuoco. I vigili del fuoco hanno operato per diverse ore riuscendo a domare le fiamme, che non avrebbero interessato rifiuti nocivi o pericolosi. La vasca andata a fuoco è riservata al conferimento e trattamento di rifiuti urbani. 

Poi, stamani, all'alba, un altro allarme. Verso le 5.30 del mattino, i vigili del fuoco di Vasto sono immediatamente intervenuti per cercare di dominare le fiamme. Non è chiaro se possa trattarsi di un focolaio non del tutto domato, anche se, visto l'intervento massiccio della notte precedente, è improbabile pensare che le fiamme possano essersi alimentate nuovamente in autonomia. 

Intanto, già nella giornata di ieri, i tecnici dell'Arta (Agenzia regionale per la tutela ambientale) hanno effettuato i dovuti rilievi per monitorare la qualità dell'aria all'interno del consorzio Civeta. Secondo i primi rilievi, l'incendio sarebbe stato causato dall'autocombustione dei rifiuti. Ma, visto il secondo rogo nel giro di un giorno, ora inizia a sorgere qualche sospetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi in Abruzzo: ci sono 78 nuovi casi

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

  • Coronavirus, morte altre 13 persone: ci sono anche due teatini e due uomini della provincia

Torna su
ChietiToday è in caricamento