menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Discarica dei veleni: richieste di condanna fino a 12 anni

Richieste condanne da 4 a 12 anni per 18 dei 19 imputati, una richiesta di assoluzione. Il pm Anna Rita Mantini ha definito quello accaduto a Bussi "il più grande disastro abruzzese della storia moderna"

Richieste di condanna fino ad un massimo di 12 anni di reclusione per le discariche dei veleni scoperte nel 2007 a Bussi sul Tirino, in Val Pescara.

Sul banco degli imputati 19 persone, quasi tutti ex amministratori e vertici della Montedison che gestiva il sito industriale a Bussi. Le accuse sono di avvelenamento delle acque e disastro ambientale colposo.

Oggi a Chieti sono terminate le requisitorie dei pm Giuseppe Bellelli e Anna Rita Mantini. Quest'ultima ha definito quello accaduto a Bussi "il più grande disastro abruzzese della storia moderna".

La condanna più pesante, 12 anni e 8 mesi, è stata chiesta dai pm nei confronti di Carlo Cogliati, 75 anni, all'epoca dei fatti, amministratore delegato pro tempore di Ausimont. Quella più lieve, 4 anni, per Nicola Sabatini, 87 anni, vice direttore pro tempore della Montedison di Bussi (1963-1975). Una la richiesta di assoluzione: per Maurizio Piazzardi, 42 anni, perito chimico

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento