Cronaca

Costringe la moglie a dormire sul pavimento e distrugge la sua auto: 58enne di Chieti patteggia due anni

Oltre che di maltrattamenti in famiglia, era accusato di aver distrutto l'auto di lei, andando a sbattere per due volte con la propria macchina contro quella della moglie

L'ha obbligata a uscire dal letto coniugale, perché russava, impedendole al contempo di riposare su una poltrona o un divano o in un'altra stanza: doveva stare sul pavimento. Un 58enne di Chieti per questi e altri motivi ha patteggiato due anni di reclusione dinanzi al gup del tribunale di Chieti, Andrea Di Bernardino.

Ha tormentato la moglie in tanti modi: oltre che di maltrattamenti in famiglia, era accusato di aver distrutto l'auto di lei, andando a sbattere per due volte con la propria macchina contro quella della moglie.

La donna ha denunciato vari episodi di violenza subiti: botte, calci, insulti anche davanti alla figlia minorenne. Lui l'ha inseguita con un attrezzo da giardino minacciandola di morte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costringe la moglie a dormire sul pavimento e distrugge la sua auto: 58enne di Chieti patteggia due anni

ChietiToday è in caricamento