menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli del Nas nei locali etnici: in provincia chiuso un ristorante cinese

Sequestrati 380 chili di alimenti. Nel mirino dei carabinieri sono finite le attrezzature e le procedure di bonifica dei prodotti ittici destinati ad essere consumati crudi, tipo sushi e sashimi

Blitz dei carabinieri del Nas di Pescara nel settore della ristorazione etnica: sedici attività sono state ispezionate, due sono state sospese e dodici persone sono state segnalate all’autorità sanitaria e amministrativa. In tutto sono stati sequestrati 380 chili di alimenti ed elevate sanzioni per violazioni amministrative pari a 18mila euro.

Nel mirino dei militari sono finite le attrezzature e le procedure di bonifica dei prodotti ittici destinati ad essere consumati crudi, tipo sushi e sashimi.

In provincia di Chieti i carabinieri hanno sospeso l'attività di un ristorante cinese poichè privo dei requisiti igienico sanitari e strutturali e per la presenza, nella cucina e sulle attrezzature, di sporco diffuso, incrostazioni, residui di lavorazioni e unto.

In centro a Pescara i militari hanno invece sequestrato sanitariamente circa 50 chili fra prodotti di origine animale e vegetale di dubbia rintracciabilità, fra cui vari alimenti in un ristorante di cucina nipponica gestito da cinesi che, per modalità di preparazione, conservazione e gestione, avrebbero potuto costituire nocumento per la salute pubblica.

Anche in provincia dell'Aquila i Nas sono stati sequestrati circa 300 chili tra sushi e sashimi in un ristorante cinese, poiché prodotti in assenza di notifica all’Autorità Competente; l’attività è stata interdetta sino alla regolarizzazione. Lungo la costa teramana infine, sono stati segnalati i titolari di due ristoranti giapponesi all’interno dei quali sono state rilevate carenze igieniche.

Il valore delle attività e delle attrezzature delle attività sospese è di circa un milione di euro. I servizi sono stati svolti in collaborazione con i Dipartimenti di Prevenzione delle Asl territorialmente competenti e militari dell’arma territoriale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento