menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Controlli antidroga su 1.300 passeggeri in un mese all'aeroporto d'Abruzzo

La polizia di frontiera e le unità cinofile della questura di Pescara hanno dato grande impulso all'attività di prevenzione

1.300 passeggeri tra quelli in transito all'aeroporto d'Abruzzo, sono stati sottoposti nell'ultimo mese ai controlli antidroga della polizia di frontiera, coordinata dal vice questore aggiunto Dino Pettiti. Fortunatamente, i controlli hanno portato solo a qualche segnalazione.

Per i controlli antidroga, voluti e organizzati da Petitti, la polizia di frontiera si è avvalsa dell'ausilio delle unità cinofile della questura di Pescara.

In particolare, sono stati controllati i passeggeri che viaggiavano su voli provenienti da Dusseldorf, Malta, Milano Linate, Catania e Francoforte Hahn. Nel 2020 verrà dato nuovo impulso a questa come a ogni altra attività di prevenzione nello scalo aeroportuale Pasquale Liberi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento