Colpo di calore durante la gita all'eremo ma gli amici pensano a un infarto: soccorso un 50enne

Si sono allarmati e hanno allertato il Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo, prontamente intervenuto con l’elicottero del 118. L'uomo è stato poi trasferito a Chieti

Ha accusato un forte malore mentre stava percorrendo il sentiero che porta all’Eremo di San Bartolomeo in Legio, nel Vallone di Santo Spirito, a circa 700 metri di quota sulla Majella, nel comune di Roccamorice: gli amici che erano con lui in un primo momento hanno pensato che l’uomo stesse avendo un infarto e hanno allertato il Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo.

Per fortuna si trattava di un colpo di calore ma tanto è stato lo spavento per un uomo di 50 anni che oggi, verso le 13, si è sentito male. L’equipe del Soccorso Alpino e Speleologico e il medico del 118, decollati con l'elicottero dall’aeroporto d'Abruzzo,  sono prontamente intervenuti sul posto e hanno recuperato l’uomo, che è stato comunque trasportato all’ospedale di Chieti per ulteriori accertamenti.

Un altro intervento del Soccorso Alpino e Speleologico con l’elicottero del 118 è stato portato a termine nella tarda mattinata nei pressi del lago di Scanno dopo che una donna di 40 anni, scivolando, si era fratturata una caviglia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Zona rossa in Abruzzo: Marsilio ha firmato l'ordinanza

  • L'Abruzzo sarà zona rossa da mercoledì, ma non tutte le scuole saranno chiuse

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

Torna su
ChietiToday è in caricamento