menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina al cavallo per vincere la gara ippica: denunciati padrone e allenatore

La gara si era tenuta all'ippodromo di San Giovanni Teatino, dove il cavallo era arrivato secondo. I due sono stati denunciati dal Nas per maltrattamenti di animali e frode in competizioni sportive

I carabinieri del Nas. di Pescara, nell’ambito di un’articolata indagine delegata dalla Autorità giudizia di Chieti ed in collaborazione con i colleghi di Napoli e Caserta, hanno denunciato in stato di libertà un 29enne ed un 34enne, entrambi di origine napoletana, responsabili dei reati di maltrattamenti di animali e frode in competizioni sportive.

I due, rispettivamente proprietario ed allenatore di un cavallo da corsa, dopo aver iscritto l'animale ad una gara ippica, tenutasi nell’ippodromo di San Giovanni Teatino, gli somministravano massicce dosi di sostanze dopanti a base di cocaina allo scopo di aumentargli le prestazioni agonistiche.

Al termine della competizione, che ha visto il cavallo classificarsi al secondo posto, i militari del Nas, attraverso le analisi di laboratorio ne hanno scoperto la positività alle suddette sostanze. Da lì è scattata la denuncia nei confronti dei due “truffatori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento