Vasto: viaggia per 150 chilometri sotto al camion, fermato

Un clandestino originario del Sudan è stato individuato sulla A14 in pessime condizioni: avrebbe viaggiato per circa 150 chilometri attaccato alla pancia di un camion

Dice di aver viaggiato a lungo verso nord sotto la "pancia" di un tir. Un clandestino, oggi, è stato individuato in precarie condizioni di salute nella zona di Vasto, nell'area di parcheggio San Lorenzo della A14. A trovarlo sono stati alcuni agenti della Polizia Stradale del distaccamento Vasto Sud.

Il giovane, di nazionalità sudanese, fortemente provato, è stato condotto dagli agenti all'ospedale di Vasto per controlli. Il conducente del mezzo pesante avrebbe detto alla polizia di non essersi accorto della sua presenza e che il camion era stato controllato minuziosamente al porto di Brindisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Probabile che l'immigrato sia salito a bordo del tir durante una sosta a Cerignola (Foggia). In pratica tra asfalto, freddo, instabilità e ruote, il clandestino avrebbe percorso non meno di 150 chilometri. Ora rischia l'espulsione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

  • Esce ubriaco nonostante il divieto e si schianta contro una centralina dell'Enel: arrestato

Torna su
ChietiToday è in caricamento