menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusura tribunali Vasto e Lanciano nel 2020: chiesto un tavolo di lavoro

L'amministrazione comunale di Fossacesia invita il presidente della Regione a studiare iniziative concrete per evitare la chiusura dei tribunali di Lanciano e Vasto

L'amministrazione comunale di Fossacesia ha chiesto la costituzione, e la convocazione in tempi ragionevolmente brevi, di un tavolo di lavoro che affronti la questione inerente la chiusura "definitiva", fissata al 2020, dei tribunali abruzzesi di Lanciano e Vasto.

Il sindaco Enrico Di Giuseppantonio e il suo vice Paolo Sisti hanno scritto una nota congiunta al presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso e ai sindaci di Lanciano e Vasto, Mario Pupillo e Francesco Menna, evidenziando che "il tempo della proroga fino al 2020 deve servire per individuare una soluzione che consenta di salvare i presidi di giustizia abruzzesi, in ragione della loro specificità e delle funzioni fondamentali che svolgono per i cittadini".

"Abbiamo riscontrato profonda preoccupazione nei professionisti che lavorano quotidianamente nei tribunali, nel personale giudiziario e soprattutto nei cittadini che si rivolgono al servizio giustizia e che chiedono più sicurezza- dichiarano Di Giuseppantonio e Sisti - la riforma della geografia giudiziaria, per come pensata e realizzata, penalizza pesantemente alcune zone dell’Abruzzo, ove invece è necessario avere presidi di giustizia, soprattutto con riferimento alla mancanza di sicurezza percepita dai cittadini negli ultimi anni, a fronte di episodi di criminalità sempre più frequenti.

Siamo consapevoli che individuare una soluzione per la salvaguardia dei tribunali abruzzesi è difficile e complicato, - proseguono gli amministratori di Fossacesia - ma è compito dei rappresentanti delle Istituzioni quello di battersi in tutte le sedi e fino alla fine per garantire sicurezza e giustizia ai cittadini abruzzesi".

Di qui l'invito al presidente della Regione a studiare iniziative concrete per evitare la chiusura dei tribunali di Lanciano e Vasto. "Torneremo ad insistere nelle sedi parlamentari - annuncia Di Giuseppantonio - per impedire che il progetto trovi spazio: non si può procede sempre con i tagli lineari. E’ una linea politica che non porta alla riduzione dei costi ma a quella dei servizi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento