menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di archivio

immagine di archivio

Muffe e sporcizia in cucina: chiuso ristorante tipico abruzzese

Ispezione dei carabinieri del Nas in un ristorante di cucina tipica abruzzese. Salate le sanzioni contestate all’esercente

Sospesa l'attività di un ristorante di cucina tipica abruzzese del chietino dopo l’ispezione dei carabinieri del Nas di Pescara, ieri sera. Il titolare è stato multato.

Una situazione altamente degradata quella emersa agli occhi dei militari che hanno documentato sia l’assenza dei requisiti minimi tecnologici, organizzativi e strumentali, quali la cappa aspira odori e vapori, gli armadietti per il personale e gli attestati da alimentarista, sia di quelli igienico-sanitari.

"La cucina, infatti, anche a causa dell’assenza di aspirazione meccanica su uno dei due gruppi fuochi, era pericolosamente permeata da muffe - si legge in una nota del Nas - oltre che invasa da sporcizia. Inoltre piani di lavoro in legno, anziché in acciaio inox, comuni scaffali per i piatti e bicchieri in cucina, peraltro scoperti, oltre a comuni bustoni neri appesi a parete contenenti rifiuti, in luogo di regolari pattumiere. Tali erano le gravi criticità e i pericoli di contaminazioni crociate tra ambiente malsano e alimenti, che il dirigente medico della Asl ha disposto l’immediata sospensione di tutte le attività".

Il ristorante potrà riaprire al pubblico solamente dopo che l’autorità competente avrà positivamente verificato il possesso dei requisiti previsti dal pacchetto igiene.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento