Cronaca

Chiuso un tratto dell'autostrada, notte di passione in coda per tir e automobilisti

I mezzi sono rimasti incolonnati sulla statale 16, a San Vito Chietino, dove peraltro è vietato il transito dei mezzi pesanti. Solo all'alba la situazione si è sbloccata

Immagine d'archivio

Nottata di passione, quella tra giovedì e venerdì, per centinaia di camionisti e automobilisti rimasti bloccati sulla statale a San Vito Chietino. Il caos è stato generato dalla chiusura, a partire dalle ore 22 di ieri sera, del tratto tra i caselli dell'autostrada A14 Ortona e Lanciano, in entrambe le direzioni. Per questo, chi si è trovato a dover uscire obbligatoriamente a Ortona venendo verso nord e a Lanciano viaggiando nella direzione opposta - nonostante l'uscita consigliata fosse quella di Val di Sangro - si è trovato nel caos più totale. 

All'uscita dei caselli, non c'erano indicazioni che suggerissero ai viaggiatori la direzione consigliata. Così, i tir si sono incolonnati in direzione San Vito Chietino, per cercare di raggiungere il casello successivo sulla statale 16. Tuttavia, questa strada è vietata ai mezzi pesanti, vista la sua conformazione, con tratti in salita o curve molto strette. 

Eppure, il Comune di San Vito Chietino aveva posizionato evidenti transenne e divieti, che non sono bastati a scoraggiare gli autisti desiderosi di riprendere al più presto l'A14. Sul posto, per cercare di monitorare l'ingorgo, sono arrivati la polizia stradale, i carabinieri e la polizia municipale, ma i disagi sono durati fino all'alba. Soltanto alle 6 del mattino, infatti, l'autostrada è stata riaperta e ha consentito di far defluire la coda formatasi sulla statale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso un tratto dell'autostrada, notte di passione in coda per tir e automobilisti

ChietiToday è in caricamento