Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Case di riposo, "Necessario un fondo per i lavoratori"

L'Ugl di Chieti concorda con la proposta di creare un fondo per far fronte alle esigenze di lavoratori che potrebbe essere alimentato inizialmente togliendo qualche euro dai vitalizi dei consiglieri regionali e dei parlamentari

Un fondo per farfronte alle tante e quotidiane esigenze di lavoratori, alimentato inizialmente togliendo qualche euro dai vitalizi dei consiglieri regionali e dei parlamentari. In linea con il Movimento 5 Stelle, anche l’Ugl ha una soluzione per l’ennesimo capitolo che vede protagonisti i dipendenti degli Istituti Riuniti di Assistenza in attesa di stipendio.

“Ancora una volta, che la Regione Abruzzo non intende nella maniera più assoluta salvare i posti di lavoro se afferma che non vi è certezza rispetto all’anticipo delle somme da parte dei Comuni, nonostante la Asl sembrerebbe voler anticipare provvisoriamente  una parte delle quote” riferisce il segretario generale Ugl Chieti, Leonardo Di Gregorio.

“Se a tutto ciò – prosegue - aggiungiamo che le lettere spedite dalla Ugl di Chieti a tutte quelle Istituzioni che dovrebbero onorare i loro impegni, sono state evidentemente cestinate non avendo avuto, da nessuno, e dico da nessuno, alcun riscontro, il che induce a pensare che tra Villa Pini e l'ex Spatocco, i giochi sono fatti. E non saranno neppure i pochi spiccioli pari a 300 mila euro che la Regione ha promesso di concedere agli Istituti Riuniti per mettere a norma diversi locali che, da una approfondita analisi tecnica sono nettamente insufficienti.

Regione che non è più credibile anche per ciò che avviene al Ciapi di Chieti Scalo dove  si era impegnata a trasferire 700 milioni di euro per il pagamento degli stipendi. E' tornato tutto in alto mare”.

Da qualche settimana i dipendenti degli Istituti Riuniti sono in stato di agitazione. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case di riposo, "Necessario un fondo per i lavoratori"

ChietiToday è in caricamento