Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Ripa Teatina

Cade nel pozzo mentre raccoglie gli asparagi, il papà: "Grazie, vigili del fuoco"

Giovedì pomeriggio Manuel, 13 anni, è caduto in un pozzo profondo circa 15 metri a Ripa Teatina

“Manuel stava raccogliendo gli asparagi con me quando a un certo punto si è ritrovato con i piedi sopra il pozzo. Neanche il tempo di accorgercene che è precipitato giù”. Un volo di 15 metri, poi il buio. Fortunatamente l’acqua sul fondo ha attutito la caduta.

Angelo Petaccia si trova in ospedale dove il figlio 13enne, salvo per miracolo, è tenuto sotto osservazione. Non ha riportato ferite. Mentre lui gli faceva coraggio, un gruppo di persone ha fatto strada ai vigili del fuoco che hanno raggiunto Manuel.

Nell’arco di pochi minuti, avvalendosi di attrezzature e tecniche di calata dall’alto di derivazione alpinistica (tecniche SAF), i pompieri hanno raggiunto in profondità il tredicenne, che è stato trovato in buono stato di coscienza. Dopo averlo assicurato con un imbrago di salvataggio, lo hanno riportato su spaventato e zuppo. Ma ancora vivo. GUARDA IL VIDEO DEL SALVATAGGIO

Manuel è stato immediatamente affidato ai sanitari del servizio 118, già presenti sul posto, per il successivo ricovero in ospedale a Chieti.

Quel pozzo nelle campagne di Ripa non era segnalato ed è stato subito posto sotto sequestro. Il sindaco Ignazio Rucci è intervenuto sul posto per le verifiche, poi è andato a far visita al piccolo Manuel in ospedale.

Probabilmente la famiglia non prenderà provvedimenti. “Oggi quello che conta è aver riabbracciato il mio bambino” dice ancora papà Angelo con un filo di voce "Un ringraziamento di cuore va ai vigili del fuoco di Chieti". Senza di loro forse oggi Manuel non sarebbe qui. 


Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade nel pozzo mentre raccoglie gli asparagi, il papà: "Grazie, vigili del fuoco"

ChietiToday è in caricamento