Cronaca

Bomba a Villanova di Cepagatti: si cerca il responsabile

Si tratta di Roberto Di Santo, 58enne di Roccamontepiano. Sarebbe lui ad aver posizionato un ordigno con due bombole di Gpl per far saltare in aria una palazzina. E' ancora irreperibile

E' un 58enne di Roccamontepiano, Roberto Di Santo l'autore del tentato attentato ieri in una villetta a Villanova di Cepagatti.

Secondo gli inquirenti è lui ad aver realizzato e posizionato un ordigno con due bombole di Gpl per far saltare in aria la palazzina. L'uomo ce l'aveva con i condomini in quanto non riusciva a portare avanti i lavori di ristrutturazione in uno degli appartamenti dello stabile, di proprietà della sorella. Per disinnescare la bomba c'è voluto l'intervento dei carabinieri del Gis di Livorno. E' stato quindi necessario allontanare quattro famiglie che vivono nella zona e chiudere la statale 602.

Due giorni fa, per le stesse ragioni, Di Santo aveva dato fuoco a un'auto. I carabinieri hanno trovato sul cancello della villetta un cd contenente un videomessaggio nel quale l'uomo minacciava di far saltare tutto in aria.

Il sostituto procuratore Silvia Santoro sta coordinando le indagini. L'uomo sembra essere sparito, nel messaggio registrato diceva che si sarebbe ripresentato tra dieci giorni.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba a Villanova di Cepagatti: si cerca il responsabile

ChietiToday è in caricamento