rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Guardiagrele

Black out Guardiagrele, la piccola Noemi salva grazie a un gruppo elettrogeno

Regalato da un amico, è riuscito a evitare disagi alla bimba affetta da Sma

"Grazie al gruppo elettrogeno regalato da un amico tre anni fa siamo riusciti a evitare disagi per Noemi, ma all'inizio del blackout ci siamo spaventati". Andrea Sciarretta racconta all'Ansa come ha fronteggiato l'ondata di maltempo che a Guardiagrele ha portato oltre un metro e mezzo di neve e ieri un blackout di circa sette ore.

La figlia Noemi, 4 anni e mezzo, affetta da Atrofia muscolare spinale (Sma1), dipende 24 ore su 24 dalle macchine: quella 'della tosse', due aspiratori di saliva, la macchina per la ventilazione non invasiva (Niv), un saturimetro, una pompa infusionale per alimentazione.

Il gruppo elettrogeno è collegato all'impianto elettrico dell'abitazione, "così abbiamo potuto anche mantenere acceso il riscaldamento - spiega Andrea - Qui siamo abituati alla neve, ma ieri ci siamo preoccupati. E noi siamo fortunati. Molte famiglie in Abruzzo con il nostro stesso problema non hanno gruppo elettrogeno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Black out Guardiagrele, la piccola Noemi salva grazie a un gruppo elettrogeno

ChietiToday è in caricamento