Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Fossacesia

Bimbo di tre anni si ustiona i piedi con i residui di un falò: tolleranza zero a Fossacesia

Multe fino a mille euro per chi non rispetta le regole. Capitaneria di Porto, carabinieri e polizia locale uniscono le forze

Tolleranza zero sulle spiagge di Fossacesia dopo l'ultimo spiacevole episodio. Domenica scorsa un bambino di tre anni ha subito gravi ustioni alle piante dei piedi per averli poggiati accidentalmente sui carboni ancora ardenti, residui di un falò acceso la notte precedente e lasciati in spiaggia da sciagurati. Da qui la richiesta di un incontro urgente, svoltosi questa mattina, del sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio e l’assessore alle Politiche Sociali, Maria Angela Galante, con il comandante della Capitaneria di Porto di OrtonaGiuseppe Marzano durante il quale è stato prodotto un accordo molto severo che vedrà la massima collaborazione fra la Capitaneria di Porto, i Carabinieri e la Polizia Locale al fine di evitare e punire duramente i trasgressori.

“Tolleranza zero per i trasgressori perché fatti del genere non sarebbero dovuti accadere e non dovranno mai più accadere – dichiara Di Giuseppantonio,  – rafforzeremo i controlli, ma soprattutto applicheremo con fermezza tutte le sanzioni previste dalla norma, con multe severissime”.

Multe fino a mille euro

La normativa sul demanio marittimo prevede l’applicazione di multe che vanno dai 103 euro ai 619 euro per coloro che accedono in spiaggia con la macchina e da 100 a  1000 euro per coloro che non osservano le regole fissate dall’ordinanza regionale sul demanio, che prevede, fra l’altro, il divieto assoluto di accensione dei falò in spiaggia. “Applicheremo con fermezza le sanzioni – dichiara il sindaco di Fossacesia – poiché purtroppo siamo in un Paese dove spesso il senso civico non viene fuori perché è giusto che vi sia, per forme di rispetto reciproco, ma solo perché si ha timore di essere multati. Quanto accaduto ne è purtroppo la dimostrazione lampante, poiché non solo vi è stata l’infrazione, ma, come giustamente ha dichiarato il papà del bambino che ha subito l’ustione, non vi è stata neanche la sensibilità di rimuovere quanto lasciato”.

A seguito dell’incontro, inoltre, si è stabilito che i militari della Capitaneria di Porto di Ortona provvederanno ad effettuare controlli a campione sulla spiaggia durante le ore notturne. La stessa cosa sarà effettuata dai Ccarabinieri della stazione di Fossacesiae dagli agenti della polizia locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo di tre anni si ustiona i piedi con i residui di un falò: tolleranza zero a Fossacesia

ChietiToday è in caricamento