Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Vasto

Casse da morto nella spazzatura a Vasto: il Comune avvia un'inchiesta

I rifiuti per legge dovevano essere raccolti differentemente da quelli urbani. Il sindaco ha ordinato un'inchiesta immediata al Comando di polizia municipale per accertare le responsabilità

Casse da morto, fiori e terriccio sono stati trovati in un cassonetto dell'immondizia vicino al cimitero di Vasto. Rifiuti che per legge devono essere smaltiti differentemente da quelli urbani e trasportati in appositi imballaggi. Ma qualcuno deve essersene dimenticato, agendo in spregio alle chiare disposizioni.

L'opposizione polemizza e il sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, ha ordinato un'inchiesta immediata al Comando di polizia municipale per accertare le responsabilità.

"Quanto accaduto è gravissimo - fa sapere Lapenna -  Nessuno può procedere senza le autorizzazioni degli uffici comunali che, decisa la data, impartiscono ai cittadini interessati le indicazioni finalizzate al corretto smaltimento dei resti. Una cosa è certa, quei resti non dovevano trovarsi in un normale cassonetto e, pertanto, chi ha sbagliato deve essere perseguito nelle sedi opportune".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casse da morto nella spazzatura a Vasto: il Comune avvia un'inchiesta

ChietiToday è in caricamento