Cronaca

Il bagno in mare fuori stagione finisce in tragedia: salvato un uomo, ritrovato morto il collega disperso

Si tratta di due camionisti dell'est Europa, che ieri pomeriggio si sono tuffati al porticciolo di San Salvo, incontrando subito difficoltà

Immagine di repertorio

Il bagno in mare durante una pausa dal lavoro è finita in tragedia per un camionista ucraino di 41 anni, ritrovato questa mattina all'alba senza vita sugli scogli a ridosso del porticciolo di San Salvo, nelle acque al confine con Montenero di Bisaccia (Campobasso)

Le ricerche erano scattate nel tardo pomeriggio di ieri, quando l'autotrasportatore si era immerso in acqua insieme a un collega 39enne originario della Polonia, che era con lui in Italia per lavoro. Subito i due si sono trovati in difficoltà, probabilmente per le condizioni del mare e la temperatura.

Il 39enne è stato soccorso dall'equipaggio di un gommone privato, che ha poi allertato i soccorsi. Era in ipotermia ed è stato affidato alle cure del 118, che lo ha trasportato in eliambulanza all'ospedale di Vasto.

Dell'altro si erano perse le tracce e sono scattate immediate le operazioni di ricerca, a cura di guardia costiera, nucleo subacqueo dei vigili del fuoco di Ancona, polizia municipale, vigili del fuoco e carabinieri. 

Questa mattina, il ritrovamento del corpo, incastrato tra gli scogli. Ad avvistarlo la motovedetta della capitaneria di porto di Termoli e i sommozzatori.

La guardia costiera termolese, coordinata dal comandante Amedeo Nacarlo, sta cercando di ricostruire la dinamica dell'episodio.

Intanto è stato dichiarato fuori pericolo il camionista polacco: potrebbe essere dimesso nelle prossime ore dall'ospedale di Pescara, dove era stato trasferito in serata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bagno in mare fuori stagione finisce in tragedia: salvato un uomo, ritrovato morto il collega disperso

ChietiToday è in caricamento