rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Baccalà e carne a rischio, scatta il sequestro dei Nas

Il blitz effettuato in un market del Chietino. Circa 70 kg di prodotti alimentari, anche in cesti regalo natalizi, sono stati confiscati dai militari di Pescara. Erano detenuti in cattivo stato di conservazione

Una cinquantina di chili di baccalà e una ventina di chili di prodotti carnei pronti per essere venduti, anche in cesti regalo natalizi, sebbene detenuti in cattivo stato di conservazione. È quanto hanno scoperto e sequestrato i Carabinieri del Nas di Pescara in un supermercato della provincia di Chieti.

L'ispezione rientra nell'ambito dei controlli che i militari per la tutela della salute, con l' approssimarsi del Natale, stanno eseguendo nel settore ittico e nei centri della grande distribuzione. Il titolare del supermercato è stato segnalato alla Procura.

Al centro degli accertamenti del Nas, per quanto riguarda il cibo sequestrato, c'era la catena del freddo: gli ispettori hanno infatti documentato che era stata interrotta. Il costante rispetto delle temperature comprese tra 0 e 4 gradi e -18 gradi è fondamentale per garantire la genuinità dei prodotti.

Solo pochi giorni fa i militari avevano sequestrato e avviato alla distruzione 500 kg di tonno rosso conservato in pessime condizioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baccalà e carne a rischio, scatta il sequestro dei Nas

ChietiToday è in caricamento