menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittadina contro Terna: avviata azione di reintegra di un terreno occupato dall'impianto

Il tribunale di Lanciano si pronuncerà domani (giovedì 18 febbraio) sull'azione di reintegra del proprio bene avviata da Franca Colanero

Il tribunale di Lanciano si pronuncerà domani (giovedì 18 febbraio) sull’azione di reintegra del proprio bene avviata da Franca Colanero contro Terna Rete Italia. 

La donna, residente in contrada Sant’Onofrio, a Lanciano, lo scorso luglio era stata protagonista di un episodio di cui avevano parlato tutti i giornali. L’8 luglio l’immissione sul terreno di sua proprietà fu sospesa dai funzionari di Terna, ma in seguito l’impianto è stato ugualmente costruito. Una battaglia, quella fra la donna e la società, che ha dato via ad una serie di denunce da entrambe le parti. 

E Franca Colanero, affiancata dall’avvocato Pietro Silvestri di Lanciano, ha avviato l’azione di reintegra. Se il giudice si pronuncerà a suo favore, Terna dovrà rimuovere le opere, realizzate senza una regolare immissione. 

All’azione giudiziaria della cittadina si aggiunge il fatto che, dal 13 agosto 2014, il Comune di Lanciano ha avviato un procedimento di abuso edilizio contro Terna, chiedendo - invano - l’immediata sospensione dei lavori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento