rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca

La commissione di controllo: l'assegnazione delle case parcheggio spetta al dirigente

È quanto messo in luce dal presidente della commissione di controllo e garanzia sull'assegnazione delle case. Poche settimane fa gli atti sono stati sequestrati nell'ufficio dell'assessorato

L’assegnazione degli alloggi per l’emergenza abitative, la cosiddette “case parcheggio” che costituiscono il 30% degli alloggi pubblici, non spetterebbe alla giunta, come accaduto finora a Chieti, ma al dirigente del settore.

Stando alla legge regionale 96 del 1996, infatti, previa autorizzazione della Regione, al dirigente del settore spetta assegnare gli alloggi a profughi, sfollati, rifugiati politici o altre persone senza casa per gravi emergenze come calamità naturali.

È quanto messo in luce in un ordine del giorno presentato da Gabriele Salvatore, consigliere comunale del Pd e presidente della settima commissione di controllo e garanzia sull’assegnazione delle case. Una obiezione portata all’attenzione degli investigatori che stanno indagando su eventuali illeciti nell’assegnazione delle case: poche settimane fa gli atti sono stati sequestrati nell’ufficio dell’assessorato competente.

“Trattandosi di atto di gestione – spiega – ciò compete esclusivamente al dirigente dell’ufficio comunale, “mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali, di controllo”, secondo la legge 267 del 2000”.

Per questo Salvatore invita sindaco e giunta ad astenersi dall’assegnare gli alloggi di edilizia residenziale pubblica. L’ordine del giorno dovrebbe essere discusso in consiglio fra due settimane. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La commissione di controllo: l'assegnazione delle case parcheggio spetta al dirigente

ChietiToday è in caricamento