menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Dimezzata la retta di gennaio per i bimbi degli asili nido comunali

Il provvedimento del Comune di Lanciano, motivato dalla lunga chiusura delle scuole a causa del maltempo, riguarda i nidi "Il Sorriso" e "L'Arcobaleno"

Il Comune di Lanciano dimezza la retta relativa a gennaio degli asili nido comunali “Il Sorriso” e “L’Arcobaleno. Il provvedimento dell’assessorato all’Istruzione è motivato dal fatto che, il mese scorso tutte le scuole cittadine - nidi compresi - sono rimaste chiuse a lungo, a causa dell’ondata di maltempo che, dal 5 al 21 gennaio, ha flagellato la città e l’intera regione.

“Abbiamo fortemente voluto questo provvedimento - spiega l’assessore all’Istruzione Giacinto Verna - per ribadire la vicinanza dell'amministrazione Pupillo alle famiglie, anche attraverso questa formula di aiuto economico. I genitori dei bambini iscritti ai due nidi di infanzia dovranno pagare il 50% della retta di gennaio, un mese in cui si sono registrati 2 giorni di chiusura totale degli uffici pubblici e 10 giorni di sospensione delle attività didattiche: ringrazio gli uffici comunali per la collaborazione e la sensibilità dimostrata nel condividere questa nostra scelta a favore degli stessi genitori. Le istituzioni territoriali hanno la consapevolezza dell'importanza della gravità della situazione causata dal maltempo e della necessità di rispondere in modo adeguato, anche e soprattutto con provvedimenti di natura economica”.

Inoltre, in questi giorni, l’assessorato all'Istruzione sta provvedendo a consegnare alle scuole materne, primarie e secondarie arredi scolastici appena acquistati per un importo di circa 8mila euro. Si aggiungono a quelli già acquistati a inizio anno scolastico e successivamente distribuiti secondo le necessità. La spesa rientra nella somma complessiva di 25mila euro impegnata a settembre con un prelievo dal fondo di riserva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento