menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Matrimonio con imprevisto: finisce in manette prima di dire "sì"

Il giorno più bello per Sante De Rosa, 30 anni, di Lanciano, si è trasformato in ben altro: l'uomo è stato arrestato per spaccio di stupefacenti, tentata estorsione e lesioni personali

La giornata di oggi sarebbe dovuta essere la più bella della sua vita, perché sarebbe dovuto andare all'altare con l'amata. Ma per Sante De Rosa, 30 anni, lancianese di etnia rom, questo soleggiato venerdì si è trasformato in tutt'altro, pure indimenticabile

L'uomo, infatti, è stato arrestato proprio oggi, accusato di spaccio di stupefacenti, tentata estorsione e lesioni personali. Nessun sogno d'amore, ma solo le manette e l'ingresso nel carcere di Villa Stanazzo. 

Il provvedimento, firmato dal gip di Lanciano Massimo Canosa, era stato chiesto dalla pm Rosaria Vecchi, dopo le indagini dei carabinieri di Lanciano, per la gravità dei fatti e per il concreto pericolo di recidiva. Anche perché, il 30enne è attualmente senza lavoro. 

I militari hanno accertato che Sante De Rosa, in diverse occasioni, avrebbe ceduto cocaina e marijuana, arrivando anche a usare violenza contro un giovane che non gli aveva saldato quanto ricevuto. Questo episodio risalirebbe al 2 marzo, quando la vittima, dopo le botte, ha riportato un trauma facciale con frattura dlelo zigomo destro. 

L'uomo è già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio e legati alla droga. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento