menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scalo, a 86 anni evade dai domiciliari per andare a giocare a carte al bar

I carabinieri lo hanno sorpeso al bar della Gioventù in viale Unità d'Italia, per non destare sospetti l'anziano è rimasto impassibile e ha continuato la sua partita

Quando i compagni di gioco lo hanno avvisato della presenta dei carabinieri è rimasto impassibile per non destare sospetti e ha continuato la sua partita a carte senza far trasparire dal suo volto alcun segno di preoccupazione.

Ma i carabinieri della stazione di Chieti Scalo lo hanno riconosciuto e, dopo gli accertamenti presso la Banca Dati, lo hanno arrestato per evasione. Protagonista dell’episodio avvenuto ieri allo Scalo un 86enne, G.M., uscito di casa nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. L’uomo si era recato al bar della Gioventù di viale Unità d’Italia a giocare a carte. Quando ha tentato di allontanarsi per far ritorno a casa, uscendo dal bar nascosto tra due amici, è stato però bloccato dai carabinieri e accompagnato in caserma.

L’anziano, su disposizione del pm Giuseppe Falasca, è stato condotto nuovamente presso la sua abitazione in attesa del giudizio per direttissima. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento