Cronaca San Salvo

Amianto: accolti i ricorsi degli operai ex Magneti Marelli

Il giudice del lavoro ha accolto i ricorsi presentati dai 9 dipendenti della fabbrica di San Salvo, oggi Denso, stabilendo benefici previdenziali per l'esposizione all'amianto

Il giudice del lavoro di Vasto, Stefania Izzi, ha accolto i primi nove ricorsi presentati dalla Cgil per i lavoratori dell'ex Magneti Marelli di San Salvo.

Gli operai erano stati esposti all'amianto dal 1972 al 1992, anno in cui quest'ultimo era stato bandito per legge dalle produzioni industriali. Le resine utilizzate nello stabilimento erano composte da amianto crisolito in percentuali dal 60 al 70%. Una sola fibra di amianto inalata può provocare malattie gravissime a distanza di decenni.

L'avvocato dei lavoratori ex Magneti Marelli, Fabio Giangiacomo, ha affermato il diritto a instaurare il procedimento giudiziario anche per i lavoratori in mobilità o ancora al lavoro e, comunque, a prescindere dell'effettivo pensionamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto: accolti i ricorsi degli operai ex Magneti Marelli

ChietiToday è in caricamento