Cronaca Centro Storico / Corso Marrucino

Corso Marrucino: litigano al bar, finisce a coltellate

Un pregiudicato di 53 anni, la scorsa notte, ha tentato di accoltellare un giovane col quale aveva avuto poco prima un diverbio assieme alla cugina. Arrestato e denunciato

Una storia che sembra poco addirsi alla natura di città della camomilla con la quale Chieti è nota ai più. Eppure nella serata di ieri, in pieno centro, lungo Corso Marrucino, si è sfiorata la tragedia.

Un pregiudicato di 53 anni, D.I.A, aggredisce verbalmente una donna che si trova in compagnia del cugino in un bar della zona. Alla richiesta di scuse, l’uomo va via, riavvicinandosi poco dopo con un coltello da cucina con la lama lunga 11 centimetri e la punta aguzza, come rinverranno i poliziotti. Una volta fuori dal locale, ha tentato di ferire il cugino della donna, puntandogli il coltello sull’addome. Il giovane è però riuscito a  divincolarsi e a evitare il colpo.

Poco dopo la pattuglia della Polizia, durante i controlli preventivi notturni in centro, si è imbattuta in un gruppo di ragazzi che ha segnalato agli agenti cosa era appena accaduto e che l’arma usata era stata gettata in un contenitore dei rifiuti.

La Polizia ha subito recuperato il coltello usato dall’aggressore e ha rintracciato quest’ultimo nei pressi del bar dove era nata la discussione con le due vittime.

D.I.A. è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e porto ingiustificato di strumenti d’offesa. E’ stato anche denunciato per aver violato la misura dell’obbligo di dimora con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione nelle ore notturne, imposta dal Tribunale di Pescara. Adesso si trova nella Casa Circondariale di Chieti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Marrucino: litigano al bar, finisce a coltellate

ChietiToday è in caricamento