Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Miglianico

Scambiano droga e soldi: sette arresti a Miglianico

Trovati 28 kg di marijuana e circa 53 mila euro nel portabagagli di un'auto. Gli uomini della Mobile, in inferiorità numerica, sono stati aiutati da alcuni abitanti della zona

Gli uomini della squadra mobile di Chieti controllavano i loro movimenti da circa un mese. E ieri, poco prima delle 20 li hanno fermati in contrada Cerreto, a Miglianico, mentre con quattro macchine si spostavano da un distributore di benzina sulla Val di Foro. 

Con l'accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sono state arrestate sette persone. Si tratta di A.O., 33 anni e B.R., 25, entrambi albanesi e residenti a Fermo; G. P. (20), T.M. (20), A.C. (46), A.P. (29) e A.M. (31), tutti residenti a Pescara, nel quartiere di Rancitelli. Sei degli arrestati sono incensurati, l'unico già noto alle forze dell'ordine ha precedenti per reati legati alla droga e per tentato omicidio. 
 
Gli agenti ieri sera hanno notato quattro auto che si avviavano in carovana dal distributore di benzina e le hanno fermate. I due albanesi viaggiavano su una Mercedes su cui sono stati trovati 28 kg di marijuana divisi in involucri da un chilo ciascuno. I due ventenni pescaresi erano a bordo di una Citroen Saxo con circa 53 mila euro nascosti nel portabagagli mentre gli altri tre, a bordo di due auto, facevano da staffetta. 
 
Quando gli agenti hanno imposto l'alt G.P. ha cercato di fuggire, speronando le due auto di servizio, al punto che un poliziotto è rimasto lievemente ferito. Per questo il giovane è accusato anche di resistenza aggravata a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento.

Nelle fasi concitate dell'operazione, i quattro poliziotti intervenuti sono stati aiutati da un gruppo di cittadini accorsi dopo aver sentito il trambusto. Tre persone, in particolare, hanno aiutato gli agenti a tenere sotto controllo gli arrestati in attesa di rinforzi arrivati immediatamente anche da personale non in servizio residente nelle vicinanze.
 
Secondo quanto ricostruito dagli uomini della mobile, la trattativa per la cessione della droga sarebbe cominciata nei pressi del distributore e i sette, senza aver raggiunto un accordo, si stavano spostando in un altro luogo per cercare di concludere l'affare. 

Sono in corso ulteriori indagini per accertare i ruoli dei sette fermati nel traffico di stupefacenti e per accertare se sono coinvolte altre persone.
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scambiano droga e soldi: sette arresti a Miglianico

ChietiToday è in caricamento