menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zona rossa in Abruzzo: Marsilio ha firmato l'ordinanza

In serata il presidente della Regione ha firmato l'ordinanza numero 102: le misure restrittive resteranno in vigore dal 18 novembre al 3 dicembre

È arrivata in serata la firma del governatore Marco Marsilio al decreto che introduce in Abruzzo le misure previste dall'articolo 3 del Dpcm del 3 novembre scorso per il contenimento dei contagi da coronavirus. In altre parole: da mercoledì 18 novembre l'Abruzzo diventa 'zona rossa'.

Le misure più restrittive previste saranno in vigore per circa due settimane, fino al 3 dicembre, in linea con quanto stabilito dal Governo e senza integrazioni ulteriori.

Per quanto riguarda la scuola, infatti, è confermata la didattica in presenza all'infanzia, primaria e nelle prime medie e la didattica a distanza per tutte le altre classi, come accade nelle restanti zone rosse d'Italia.

Per uscire di casa servirà di nuovo l'autocertificazione e sarà consentito farlo soltanto per motivi di lavoro, salute e necessità.

Chiusi gli esercizi commerciali ad eccezione di supermercati, alimentari, edicole, tabaccherie, farmacie, parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri; chiusi i centri estetici. Chiusi bar e ristoranti, ma l'asporto è consentito fino alle 22 e per le consegne a domicilio non ci sono restrizioni.

Sono sospese tutte le competizioni sportive ad eccezione di quelle di interesse nazionale riconosciute dal Coni e dal Cip, chiusi i centri sportivi. Si può svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione.

Ordinanza n. 102 

ZONA ROSSA-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento