Test sierologici, in tanti non rispondono. Croce Rossa chiarisce: "Le chiamate dallo 06.5510 non sono una truffa"

In corso i test per mappare la diffusione del coronavirus sul territorio nazionale ma c'è ancora troppa diffidenza e in molti non hanno risposto al telefono. L'appello del presidente della CRI

foto Croce Rossa Chieti

"I volontari e colleghi della Croce Rossa stanno lavorando senza sosta per questo servizio importante per le nostre comunità. Se ricevete una chiamata dal numero che inizia con 06.5510 è la Croce Rossa Italiana, non è uno stalker, non è una truffa telefonica, ma è un servizio che potete rendere al vostro Paese attraverso un piccolo prelievo venoso".

È l'appello lanciato da Francesco Rocca, presidente della Croce Rossa Italiana, dopo che in molti non stanno rispondendo alle chiamate dei volontari per partecipare all'indagine sierologica cominciata lunedì scorso.

Le persone selezionate vengono contattate al telefono dai centri regionali della Croce Rossa per fissare, in uno dei laboratori selezionati, un appuntamento per il prelievo del sangue, prelievo che potrà essere eseguito eventualmente anche a domicilio. L'invito della CRI è a rispondere al telefono.

"Procederemo a chiamare anche su cellulare, anche con sms dalla giornata odierna. Se compare il numero 06.5510 rispondete e mettetevi a disposizione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I volontari della Croce Rossa di Chieti in questi giorni stanno provvedendo a contattare 533 cittadini dei comuni di Chieti, Francavilla al Mare, Ortona, Guardiagrele, San Giovanni Teatino, Bucchianico e Arielli per fissare un appuntamento presso il centro prelievo Asl ed effettuare l'indagine. In Abruzzo sono oltre 5mila i cittadini coinvolti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento