Attualità

Tamponi drive in all'ospedale di Ortona: 100 persone si fanno controllare dopo le vacanze all'estero

La maggior parte è rientrata dalla Croazia, qualcuno da Spagna e Grecia. La postazione mobile resterà davanti al Bernabeo per tutta la settimana

Grande affluenza, questa mattina, nel primo giorno di attività della postazione mobile del 118 allestita all'ingresso dell'ospedale di Ortona per consentire ai "vacanzieri" tornati da uno dei paesi a rischio (Grecia, Spagna, Malta e Croazia) di sottoporsi ai tamponi drive-in.

Il personale sanitario ha effettuato circa 100 tamponi, con l'obiettivo di accertare e isolare tempestivamente eventuali casi di positività al Coronavirus.

La maggior parte dei vacanzieri che si sono presentati questa mattina a Ortona rientrava dalla Croazia con un proprio mezzo, solo qualcuno da Spagna e Grecia. In tanti si sono messi in fila all'esterno del Bernabeo fin dalle prime ore per sottoporsi al test, ragione per la quale all'inizio si è creata un po' di attesa, ma col passare delle ore il flusso si è normalizzato, senza più code.

A tutti è stato specificato che la misura dell'isolamento domiciliare va osservata fino alla notifica del risultato del tampone, che sarà comunicato tramite sms e posta elettronica entro 36-48 ore. 

La postazione di Ortona resta per l'intera settimana a servizio di tutti cittadini residenti o domiciliati nei comuni della provincia di Chieti. 

"È importante - invita la Asl - che l'adesione dei cittadini sia ampia, poiché in questa nuova fase dell'epidemia è fondamentale identificare prima possibile i positivi e tracciarne i contatti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi drive in all'ospedale di Ortona: 100 persone si fanno controllare dopo le vacanze all'estero

ChietiToday è in caricamento