rotate-mobile
Attualità Ortona

Crescono i casi di Coronavirus a Caldari di Ortona, il sindaco chiede tamponi per tutti

Sui 28 casi positivi nel territorio comunale, 15 sono cittadini residenti nella popolosa contrada, dove si sono registrati anche 5 decessi

È uno dei centri della provincia di Chieti maggiormente colpiti dalla diffusione del Coronavirus, con casi in crescita costante ogni giorno. E Ortona, in particolare contrada Caldari, vuole tutelarsi. 

Per questo, il sindaco Leo Castiglione chiede di avere il quadro reale della situazione, sollecitando le autorità sanitarie ad avviare "una sorveglianza attiva massiva, con il tampone sulla popolazione di Caldari, per scovare gli asintomatici e bloccare il contagio. Poiché dobbiamo tenere conto che anche le positività riferibili a Crecchio e Arielli derivano dalla stessa genealogia infettiva". 

Attualmente, sono 28 i cittadini residenti a Ortona positivi al Covid 19: di questi, 15 sono di Caldari (contrada che conta circa 1.200 persone), con diversi ricoveri e 5 decessi, tutti nella stessa area. Gli altri 13 casi sono invece dislocati nel centro e in qualche altra contrada.

"Questo significa - aggiunge Castiglione - che, seppur più rilevante nell'area di Caldari, non vi è alcuna immunità nel resto del territorio, per cui continuo a ribadire ai cittadini di restare a casa e di avere meno contatti possibili, perché si tratta come ormai sappiamo di una malattia insidiosa. E vi prego non pensiate che le mascherine, soprattutto quelle non rispondenti a FFP3 o FFP2, possano proteggervi in assoluto dal contagio, per cui utilizzatele comunque solo per le attività strettamente necessarie, come fare la spesa, andare al lavoro oppure in farmacia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescono i casi di Coronavirus a Caldari di Ortona, il sindaco chiede tamponi per tutti

ChietiToday è in caricamento