Domenica, 20 Giugno 2021
Attualità

Sfalcio delle erbacce, il Comune: "Tante segnalazioni, faremo il possibile. Multe fino a 500 euro per i cittadini inosservanti"

Le parole del sindaco e dell’assessore Zappalorto riguardo agli sfalci programmati e l'appello alla popolazione

"Sono in corso e saranno potenziati i lavori di sfalcio sulle strade cittadine, anche in risposta alle istanze che in progress arrivano dalla città sulla situazione in cui versano alcune zone". Questa la risposta del sindaco Diego Ferrara e l’assessore al Verde pubblico Chiara Zappalorto alle tante segnalazioni che arrivano dai cittadini sulla questione sfalcio dell'erba. 

Con l'approssimarsi della stagione estiva e al fine di tutelare l'incolumità pubblica da rischi i incendi, l’amministrazione invita i "privati proprietari di terreni incolti e di abitazioni a provvedere alla pulizia di erbacce e arbusti, a liberare da detriti fossi e canali di scolo privati, nonché a sistemare siepi e alberi vicini alle case e tagliare l’erba lungo i muri di cinta. Non farlo potrebbe esporre i proprietari a delle sanzioni, perché la cura del proprio verde è un preciso obbligo secondo il Regolamento di polizia urbana la cui inosservanza è punita con la sanzione da 75 a 500 euro".

Continuano gli interventi di sfalcio programmati. "Li intensificheremo - dicono Ferrara e Zappalorto - per quanto ci sarà possibile e in base alle risorse che riusciremo a recuperare, viste le condizioni dell’Ente. Vogliamo fare un appello alla cittadinanza, insieme alla polizia municipale, perché alle azioni svolte dall’amministrazione su terreni e suolo pubblico, devono essere accompagnate anche da quelle sui sedimi privati, come prevedono le disposizioni vigenti sulla città e che è indispensabile rendere efficaci – spiegano il sindaco Diego Ferrara e l’assessore al Verde pubblico Chiara Zappalorto - Gli interventi di sfalcio e di pulizia devono essere effettuati almeno  tre volte all'anno e, in generale, ogni qualvolta sia necessario eliminare situazioni di pericolo. L'obiettivo non è solo quello di garantire la perfetta pulizia della nostra città, ma anche e soprattutto ridurre al minimo i rischi legati agli incendi di arbusti e sterpaglie, che con le temperature estive si rendono più elevati. Inoltre, occorre garantire i corretti standard igienici ed eliminare i rischi che derivano dalla presenza di siepi e rami che occupano le strade e ne restringono la carreggiata, creando situazioni di pericolo. Per tale ragione vogliamo esortare tutti i cittadini a mettersi in regola al più presto: farlo oltre a esprimere un gesto di civiltà e di rispetto verso il prossimo, è un’azione positiva per il decoro della città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfalcio delle erbacce, il Comune: "Tante segnalazioni, faremo il possibile. Multe fino a 500 euro per i cittadini inosservanti"

ChietiToday è in caricamento