rotate-mobile
Attualità

Pronto il piano neve comunale: città divisa in zone per organizzare al meglio i mezzi spargisale e spazzaneve

Vertice in Comune per fare il punto e predisporre tutti i protagonisti che dovranno attivarsi per fronteggiare l'emergenze in caso di nevicata

Riunione in Comune, questa mattina, a Chieti, per predisporre il piano neve in vista della stagione invernale. All'incontro hanno partecipato, oltre al sindaco Diego Ferrara e gli assessori ad Ambiente e Lavori pubblici, Chiara Zappalorto e Stefano Rispoli, il consigliere con delega alla Protezione civile, Vincenzo Ginefra, i tecnici comunali, le associazioni di protezione civile facenti capo al Coc (Valtrigno Chieti, Not e Croce Rossa), la polizia municipale, i rappresentanti di Formula Ambiente.

“Abbiamo fatto il punto sull’organizzazione da far scattare in presenza di condizioni meteo avverse", riferiscono il sindaco e  gli assessori. 

La città sarà divisa in zone, in modo che i mezzi spazzaneve, spargisale e pubblici, possano operare in sicurezza e più velocemente. Sono stati confermati anche i riferimenti per le segnalazioni dei cittadini: potranno rivolgersi ai numeri del Centro operativo comunale, che si occuperà delle segnalazioni inerenti l’assistenza alla popolazione in termini sociali e per il pronto farmaco e pronto spesa, sia relativamente alla pandemia, che in casi particolari legati all’emergenza neve. La polizia municipale risponderà per le emergenze inerenti la viabilità e mobilità, mentre Formula Ambiente scenderà in campo sulla logistica dei mezzi, per liberare strade e fronteggiare le emergenze legate alla presenza del manto nevoso, oltre che alla raccolta dei rifiuti.

"Pulizia delle strade, raccolta dei rifiuti, distribuzione del sale nelle zone più a rischio e nei camminamenti pedonali e supporto alla popolazione, questi i capisaldi dell’organizzazione", aggiungono gli amministratori. 

"Resta strategica l’operatività dei mezzi pubblici della Panoramica, sempre con l’auspicio che quanti non possano fare a meno di uscire di casa lo facciano a piedi, oppure con gli autobus, in modo da non congestionare le vie o correre rischi inutili. La protezione civile assicurerà, inoltre, il trasporto di pazienti e cittadini per cure sanitarie e visite. Siamo certi che oltre al Coc, che lo sta facendo da quanto è iniziata la pandemia, sia riconfermata anche la disponibilità degli esercizi commerciali cittadini alla consegna della spesa a domicilio. Particolare attenzione si darà al transito da e verso luoghi sensibili, come ospedali, scuole e i palazzetti Tricalle e Colle dell’Ara per la regolare esecuzione di tamponi e vaccini”, concludono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pronto il piano neve comunale: città divisa in zone per organizzare al meglio i mezzi spargisale e spazzaneve

ChietiToday è in caricamento