rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Attualità

Regione Abruzzo: la giunta approva aiuti in favore dei Care leavers

Si tratta di interventi in favore di coloro che, al compimento della maggiore età, vivono fuori dalla famiglia di origine a seguito di un provvedimento dell’autorità giudiziaria

La giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale alle Politiche sociali, Pietro Quaresimale, ha aderito alla sperimentazione del progetto “Care Leavers” a valere sul fondo povertà per l’anno 2022.

La decisione rientra nell’ambito del piano per gli interventi e i servizi sociali di contrasto alla povertà per il triennio 2021-2023. Si tratta di interventi in favore di coloro che, al compimento della maggiore età, vivono fuori dalla famiglia di origine a seguito di un provvedimento dell’autorità giudiziaria.

I ragazzi e le ragazze vengono accompagnati per realizzare i propri percorsi che possono essere orientati al completamento degli studi secondari superiori o la formazione universitaria, alla formazione professionale o l’accesso al mercato del lavoro.

La sperimentazione nazionale Care leavers è promossa dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nell’ambito del Fondo per la Lotta alla Povertà e all’Esclusione Sociale ed è sostenuta da un contributo economico laddove ricorrano i requisiti Isee. “Aderiamo al progetto nazionale – spiega l’assessore Quaresimale – per offrire  possibilità di inserimento a quei giovani che sono stati costretti a lasciare il nucleo famigliare di origine per approdare in una comunità residenziale. L’obiettivo è quello di accompagnare i neomaggiorenni all’autonomia, attraverso la creazione di supporti necessari per consentire loro di costruirsi gradualmente un futuro e di completare il percorso di crescita  fino al compimento del 21esimo anno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Abruzzo: la giunta approva aiuti in favore dei Care leavers

ChietiToday è in caricamento