rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità Guardiagrele

Recuperato lo Statuto medievale del Comune di Guardiagrele: fu prelevato da un privato nel 1800 e mai più restituito

L’atto fondamentale e costitutivo del Comune, risalente al 1400. Ora il restauro e la restituzione per la libera consultazione

Lo Statuto medievale del Comune di Guardiagrele è stato recuperato dopo più di un secolo e presto sarà resituito all'ente.

Un risultato reso possibile grazie all'impegno della Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Abruzzo e del Molise, del comando Tutela patrimonio culturale nucleo dell’Aquila e della Direzione generale archivi del Ministero della cultura.

Lo Statuto di Guardiagrele, ovvero l’atto fondamentale e costitutivo del Comune, risale al 1400: durante il Medioevo rappresentava lo strumento giuridico per assemblare in un corpus unico le regole della vita sociale, economica e politica delle città comunali, ma anche dei feudi signorili. Negli statuti confluiva infatti tutta la regolamentazione del buon vivere civile: dal conferimento di cariche istituzionali, alla definizione dei reati e delle pene, passando per la disciplina di atti di compravendita e altre situazioni della quotidianità. Ogni realtà sociale ed istituzionale aveva il proprio statuto che, pertanto, costituiva un unicum.

"Intorno al 1800 - ricostruisce la Soprintendenza - lo Statuto di Guardiagrele fu prelevato per motivi di studio da un privato all’archivio comunale e mai più restituito. Il bene, dopo la morte dello studioso, passò ai suoi familiari i quali, negli anni seguenti, prima negarono il suo possesso e poi si rifiutarono di restituirlo al Comune di Guardiagrele. Il 24 febbraio 2024, dopo oltre un secolo, lo Statuto è stato riconsegnato nelle mani della Soprintendenza archivistica e bibliografica ed è tornato così in mano pubblica".

Adesso la Soprintendenza, in sinergia con la Direzione generale Archivi, procederà a un attento restauro dello Statuto e, successivamente, alla sua restituzione al Comune di Guardiagrele per la sua libera consultazione.

Nel frattempo, sempre a tutela e salvaguardia della memoria storica e civile del territorio, prosegue l’impegno nella ricerca del catasto del Comune di Guardiagrele risalente allo stesso periodo storico e non ancora ritrovato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recuperato lo Statuto medievale del Comune di Guardiagrele: fu prelevato da un privato nel 1800 e mai più restituito

ChietiToday è in caricamento