menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Randall Paul agli studenti: "Un attore senza scuola è inutile come un computer senza memoria"

L'attore e regista americano ha incontrato gli studenti della Mezzanotte e ha raccontato i segreti del mestiere più bello del mondo. La sua accademia a Chieti è un vortice di progetti e creatività

Applausi, autografi e tanta curiosità sul mestiere dell’attore da parte degli alunni della scuola secondaria di I grado “Mezzanotte”, dove questa mattina l’attore e regista americano Paul Randall ha tenuto un’insolita lezione sul mondo del cinema e della recitazione. 

Innamoratosi prima della moglie Celeste Di Febo, con la quale vive a Miglianico, poi della città di Chieti dove ha aperto la Film Actors Studio Abruzzo (in via Vicentini), l’attore ha risposto alle infinite domande degli studenti nel dibattito organizzato dalla docente Marilisa Palazzone e moderato dal giornalista Stanislao Liberatore. 

Randall ha recitato in film come “Eyes Wide Shut” di Stanley Kubrick con Tom Cruise e Nicole Kidman, “Quattro matrimoni e un funerale” con Hugh Grant, tra gli ultimi suoi lavori troviamo “Black Butterfly” del 2017 con Antonio Banderas e “La Verità sta in cielo” di Roberto Faenza, a cui i ragazzi della “Mezzanotte” questa mattina hanno assistito ad alcuni spezzoni riconoscendo con entusiasmo il loro interlocutore seduto in aula magna.

“Attori si nasce o si diventa?” il titolo scelto per l’incontro, ma Randall non ha  dubbi: “Bisogna studiare, non si nasce attori”. Dopo aver raccontato una passione esplosa durante l’adolescenza, i primi spot pubblicitari e la popolarità raggiunta negli anni Novanta con “Quattro matrimoni e un funerale”, ha quindi lasciato un messaggio ai ragazzi: “Un attore senza scuola è come un computer senza memoria: inutile. Seguite il vostro cuore, non rinunciate alle vostre passioni, ma soprattutto – ha aggiunto l’artista – anche se nella vita non farete gli attori ricordate che è importante riempire la vostra memoria di contenuti”. 

A chi volesse intraprendere il mestiere più bello del mondo invece Randall consiglia di trovare un buon coach e di stare molto attento perché è un mondo pieno di insidie. “Un bravo attore – ha spiegato  – è una persona capace di proiettarsi in quella realtà temporanea del personaggio, come se fosse la sua. Purtroppo sempre più spesso noto che chi vuole fare l’attore smette di essere se stesso”.

Tra gli imminenti progetti cinematografici della FASA di Randall Paul e Celeste Di Febo c’è la realizzazione del progetto “A beautiful boy”, per il quale il regista statunitense sta cercando giovani comparse. C’è da scommettere che questa mattina il suo occhio clinico avrà individuato qualche nuovo volto da reclutare tra i giovani studenti teatini.  

randall paul scuola mezzanotte-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento