Apertura spiagge: "Senza indicazioni dal Governo, prematuro fissare una data

Lo dice l'assessore Campitelli, il quale spiega che la Regione ha lavorato a un documento nazionale, con punti fondamentali per la ripartenza e il futuro turistico

“È prematuro parlare di una data per la riapertura della stagione balneare, se il Governo non indica le linee per la gestione delle spiagge in questa fase di emergenza sanitaria". Lo ha detto l'assessore al Demanio marittimo, Nicola Campitelli, alla redazione di "Sos Coronavirus", la rubrica dell'ufficio stampa della Regione.

"Al di là delle ordinanze che hanno consentito ai balneatori la manutenzione dei loro stabilimenti - spiega - abbiamo lavorato come sistema Regione a un documento nazionale, con punti che riteniamo fondamentali per la ripartenza e per il futuro turistico. Anzitutto, abbiamo chiesto, per la salute dei cittadini, quale deve essere lo spazio organizzabile in concessione e, quindi, per ipotizzare il numero degli ombrelloni che potranno essere aperti".

A questo si aggiunge la necessità di fare chiarezza sulla sorveglianza delle spiagge libere, a carico dei Comuni. "Abbiamo chiesto risorse economiche e personale. Difficile immaginare - aggiunge - che alcune amministrazioni, dove insistono spiagge lunghe e inaccessibili, come la zona del Turchino, dalle quali si accede dalla statale, possano esercitare un controllo rigoroso e severo; quello delle spiagge libere sarà anche il vero nodo da sciogliere. Senza contare che, a fronte di una stagione chiaramente compromessa, è necessario l'annullamento del canone concessorio o almeno una riduzione al 50%".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel documento si chiede anche l'applicazione della legge Centinaio, che estende a 15 anni le concessioni demaniali marittime. "Come Regione Abruzzo siamo a buon punto: abbiamo inviato la seconda circolare a tutte le amministrazioni costiere e il 70% delle concessioni sono state asseverate ai Comuni. Attendiamo risposte dal Governo, senza queste non sono possibili fughe in avanti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Elezioni comunali, i voti ricevuti da tutti i candidati consiglieri

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • La sfida elettorale riparte: Di Stefano e Ferrara al ballottaggio per governare Chieti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento