rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Attualità Roccamontepiano

Torna a casa il primo nato del 2023: festa per Daniele Orlando a Roccamontepiano

Il piccolo, nato alla mezzanotte del primo gennaio, è stato accolto dal sindaco Marinelli e dall'amministrazione comunale: "Un record che ha riempito tutti di gioia"

Roccamontepiano accoglie il primo nato del 2023 e lo fa con una grande festa a sorpresa. Il sindaco Dario Marinelli, con tanto di fascia tricolore, ha incontrato il primo cittadino nato del 2023, al ritorno a casa dall'ospedale di Pescara insieme a parenti ed amici.

Lo scorso 3 gennaio, infatti, il piccolo Daniele Orlando Conti, figlio di Matteo e Mariacecilia Faieta, ha fatto ritorno a casa, a Roccamontepiano, tra le braccia di mamma e papá ma sulla soglia di casa e ad attenderlo c'erano anche sindaco e amministrazione comunale, oltre a nonni, zia, parenti ed amici di via Piana Domini.

Daniele è stato il primo nato del 2023, alle ore 00.00 del primo gennaio per la precisione, sicuramente il primo nato in Abruzzo. Per Roccamontepiano è un record storico. Solo pochi giorni fa il Comune aveva celebrato la "giornata della cittadinanza" in municipio, donando un pensiero di accoglienza a tutti i nati del 2022, i neo diciottenni e i ragazzi che si erano contraddistinti per azioni di bontà nel paese.

Così come hanno voluto i genitori, Daniele porterà anche il nome di Orlando, nome del bisnonno che purtroppo è venuto a mancare alcuni mesi fa. “Orlando era conosciutissimo in paese – lo ricordano gli amministratori - grande lavoratore e presidente della cooperativa edile in cui oggi lavorano i figli Gianfranco, che è anche consigliere comunale, e Marino, quest'ultimo papà di Matteo e neo nonno”.

Matteo, oltre al proprio lavoro in fabbrica nella Val Pescara è un noto dj, seguitissimo dai più giovani del territorio, mentre Cecilia, la neo mamma, è laureata.

"Roccamontepiano ha il suo primo nato del 2023, già dal primo gennaio, ed è tra i paesi che resistono sul territorio nonostante la decrescita demografica – dichiara il sindaco Marinelli - grazie ad una decina di nuovi nati ogni anno (dato consolidato) ed all'arrivo di minori da fuori paese ogni mattina, per frequentare le nostre scuole, riusciamo a tenere in piedi l'istituto scolastico in questa area pedemontana che va da Serramonacesca a Pretoro con i tre gradi di scuola per infanzia, primaria e secondaria. Questa festa di accoglienza per il nuovo cittadino era dovuta e ripaga anche la nostra comunità di una lunga stagione di pandemia, in cui anche iniziative di questo tipo erano vietate. Tutto ci fa pensare che le cose andranno meglio ma intanto godiamo anche di questo record inaspettato, che ha riempito di gioia tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa il primo nato del 2023: festa per Daniele Orlando a Roccamontepiano

ChietiToday è in caricamento