rotate-mobile
Attualità Centro Storico / Largo Cavallerizza

Meno barriere architettoniche: cambia la mobilità per accedere in piazza San Giustino e al tribunale - FOTO

Due stalli per disabili e un percorso in sicurezza per evitare le barriere presenti sul marciapiede in largo Cavallerizza, ci sono anche due stalli rosa dedicati alle mamme

Modifiche alla mobilità in largo Cavallerizza per rendere più accessibili e sicuri l'ingresso in piazza San Giustino e al tribunale. Lo annunciano il sindaco di Chieti Diego Ferrara e l’assessore alla Mobilità Stefano Rispoli: qui è stata riposizionata la segnaletica orizzontale e verticale ed è stato aggiunto uno stallo per disabili, portando così a due gli spazi per la sosta dedicati, ci sono anche due stalli rosa dedicati alle mamme.

"Si tratta di un intervento che rende più accessibile la piazza e più fruibili e in sicurezza i parcheggi destinati ai disabili – illustrano Ferrara e Rispoli – . Nella piazza, infatti, le criticità persistenti erano diverse da anni, legate alla struttura dei luoghi e alla presenza di pali a servizio della filovia che lasciavano poco spazio sul marciapiede su cui ricadevano, soprattutto per il transito delle utenze deboli. Con le modifiche attuate grazie al supporto della polizia municipale, siamo riusciti a concretizzare una soluzione praticabile in tempi brevi, che ci ha consentito anche di potenziare gli stalli presenti, ne è stato aggiunto uno, in base anche al rapporto previsto per legge con il numero di tutti gli altri parcheggi, nonché realizzando un percorso in sicurezza che consente all’utenza di utilizzarli senza dover più fare i conti con ostacoli e barriere di sorta".

Nessun intralcio, dunque, per raggiungere gli uffici giudiziari in un percorso contrassegnato da paletti e dissuasori, in modo da evitare che venga ostruito dalla sosta selvaggia e resti sempre praticabile per quanti devono muoversi in carrozzina e abbiano bisogno di parcheggiare.

È di questi giorni la segnalazione di un giovane in carrozzina, sulle fatiche quotidiane dei disabili nello spostarsi in una città piena di barriere architettoniche, come mostrava nelle foto in largo Cavallerizza.

"Ci spiace che la condizione di largo Cavallerizza sia rimasta irrisolta per tanti anni - commentano oggi dall'amministrazione - costringendo le utenze deboli anche a sollevare la questione a livello giudiziale, oltre che a mezzo stampa. In questo anno e mezzo di governo cittadino ci siamo confrontati con tanti problemi, cercando soluzioni che fossero alla portata dell’Ente e della comunità, evitando ogni tipo di contrapposizione, specie sul fronte dei diritti. Le polemiche non ci interessano, ci interessano le soluzioni ai problemi e l’intento che ci ha mosso è stato quello di rendere più accessibile la città, cercare di farlo in tempi sostenibili e non dilungare oltre l’attesa di una soluzione al problema evidenziato a largo Cavallerizza".

Il lavoro sarà ultimato nelle prossime ore, come ha assicurato il vicecomandante della Municipale Fabio Primiterra. "La nostra intenzione - concludono Ferrara e Rispoli - è quella di intervenire in modo positivo sulle barriere architettoniche presenti a Chieti, che non sono poche, a causa anche della struttura della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno barriere architettoniche: cambia la mobilità per accedere in piazza San Giustino e al tribunale - FOTO

ChietiToday è in caricamento